Gli Impressionisti australiani


L'arrivo degli europei, a partire dal 1788, quando il Nuovo Galles del Sud divenne una colonia penale britannica, segnò la nascita dell'arte australiana.

Il predominio della cultura e delle consuetudine britanniche rimase evidente fino alla metà dell'Ottocento con l'adozione dello stile gotico e neoclassico soprattutto in architettura. I primi artisti fra fine Settecento e inizio Ottocento della prima fase di colonizzazione (1788-1821) erano in prevalenza topografi e illustratori specializzati con compiti esplorativi e di raccolta informazioni, la cui produzione si manifestò in libri di viaggio splendidamente illustrati.

Risale al periodo coloniale (1821-1851) la pubblicazione a Londra di un album di acquetinte eseguite dall'ex detenuto Joseph Lycett, mentre il paesaggista Conrad Martens con i suoi acquarelli ritrasse le residenze dei coloni abbienti e le atmosfere luminose del porto di Sidney, influenzando lo stile della paesaggistica locale sino alla fine del secolo.

Nell'ultima fase di colonizzazione (1851-1880), i territori selvaggi e incontaminati attirarono numerosi artisti coloniali. Dapprima Eugéne von Guèrard ritrasse ampie vedute paesaggistiche nella tradizione romantica tedesca. Successivamente, attorno al 1880, la sua fama fu soppiantata dall'immigrato svizzero Louis Buvelot, che ritrasse i dintorni di Melbourne sulla falsariga della Scuola di Barbizon.

Louis Buvelot  (Vaud - Svizzera 1814 - Melbourne 1888)

Macedon rangers

La crescita economica degli anni seguenti (1880-1914) attirò in Australia molti artisti come Tom Roberts, Arthur Streeton, Charles Condor, Frederick McCubbin e Julien Bastien-Lapage i quali contribuirono all'evoluzione di una variante locale dell'Impressionismo maturata all'interno della Scuola di Heidelberg che prese il nome da uno dei sobborghi della periferia di Melbourne dove gli artisti amavano dipingere "en plein air".

Frederick McCubbin (Melbourne 1855 - Mount Macedon 1917)

Prima colazione

Sul sentiero di Wallaby

Tom Roberts (Dorchester 1856 - Kallista 1931)

La tosatura degli arieti

 

Esiliati ed emigranti

Mentone

Arthur Streeton (Mount Duneed 1867 - Streeton Olinda 1943)

Estate dorata a Eaglemont

 

McMahons Point

Charles Conder (Londra 1868 - Melbourne 1909)

Tutto in un giorno d'estate

 

Vacanze a Mentone


««««««««««torna a inizio pagina««««««««««